Ultima modifica: 25 Ottobre 2021

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio d’Istituto rappresenta tutte le componenti dell’Istituto: docenti, genitori, personale ATA. Il numero di componenti che ne fanno parte è di 19: 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale ATA, 8 rappresentanti dei genitori degli alunni, il dirigente scolastico.

I rappresentanti dei genitori degli alunni sono eletti dai genitori di tutti gli alunni iscritti presso l’Istituto o da chi ne fa legalmente le veci.

La figura del presidente del consiglio d’Istituto è incarnata da un componente dei rappresentanti dei genitori; questi delega le funzioni di segreteria ad un membro del consiglio stesso.

Possono essere chiamati a partecipare alle riunioni del Consiglio, a mero titolo consultivo, gli specialisti che operano in modo continuativo nella scuola con compiti di orientamento e medico-psico-pedagogici.

Il consiglio dura in carica per tre anni scolastici. Coloro che nel corso del triennio perdono i requisiti per essere eletti in consiglio vengono sostituiti dai primi dei non eletti nelle rispettive liste.

COMPETENZE DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO

A – DELIBERA

  1. PTOF (ottobre-dicembre)
  2. Programma annuale (entro 31 dicembre)
  3. Assestamento del programma annuale (entro 30 giugno)
  4. Conto consuntivo (entro 30 aprile)
  5. Regolamento di Istituto (su iniziativa del DS)
  6. Contratti pluriennali
  7. Adesione a reti di scuole
  8. Adattamento calendario scolastico
  9. Accettazione / rinuncia donazioni
  10. Uso dei locali scolastici e dei beni dell’Istituto da parte di soggetti esterni alla scuola.
  11. Regolamento per la gestione del patrimonio e degli inventari
  12. Fondo economale per le minute spese (consistenza massima e limiti di importo)
  13. Partecipazione a iniziative culturali, sportive e ricreative (con coinvolgimento di esterni: agenzie, enti, università, soggetti pubblici e privati)
  14. Sfruttamento economico delle opere di ingegno
  15. Iniziative dirette alla educazione della salute (sentito per gli aspetti didattici il collegio dei docenti)
  16. Sanzioni disciplinari per studenti superiori a 15 giorni

B – ELEGGE:

  1. Giunta Esecutiva
  2. Comitato di Valutazione (2 membri tra i genitori; i membro tra i docenti)
  3. Organo di Garanzia

C- STABILISCE CRITERI GENERALI

  1. Affidamenti di lavori, servizi e forniture oltre 10.000 euro
  2. Contratti di sponsorizzazione
  3. Utilizzazione da parte di soggetti terzi di locali, beni o siti informatici (sia appartenenti che in uso alla scuola)
  4. Contratti di prestazione d’opera con esperti esterni
  5. Attività extra-scolastiche e viaggi di istruzione
  6. Partecipazione a progetti internazionali;
  7. Formazione delle classi
  8. Assegnazione ad esse dei docenti
  9. Adattamento dell’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche alle condizioni ambientali

D – DA’ UN PARERE

Il dirigente presenta al consiglio di istituto motivata relazione sull’andamento generale, didattico e amministrativo al fine di garantire la più ampia informazione e un efficace raccordo per l’esercizio delle competenze degli organi della istituzione scolastica.

Il Consiglio di Istituto ne esprime un parere motivato.

E – VIENE A CONOSCENZA

  • Variazioni Programma Annuale per nuove entrate finalizzate



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi